Conservativa

conservativa studio franco pozzi

Il termine conservativa indica l’obiettivo di tali cure, cioè di conservare i denti altrimenti distrutti dalla carie. L’odontoiatria conservativa moderna è basata sul concetto di minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro il quale viene legato direttamente al tessuto sano.

Negli ultimi anni, infatti, sono state quasi abbandonate le amalgame d’argento (che richiedevano una preparazione ritentiva, quindi estesa) a favore dei compositi.

I denti possono essere ricostruiti con Amalgama o resine Composite (restauri estetici). In alcuni casi il danno presente è così esteso che è necessario costruire in laboratorio la parte di dente mancante (restauri indiretti, “INTARSI”) per poi cementarlo successivamente in bocca.

Menu